Centri diurni

Centro per l’infanzia “piccole canaglie

La Cooperativa Sociale Folias gestisce il Centro per l’Infanzia “Piccole Canaglie” presso il Parco Don Puglisi, Via Martiri di Via Fani 2 Monterotondo Scalo – tel.06/9004242 – mail: piccolecanaglie1@virgilio.it .

 

Cserdi – centro socio educativo riabilitativo diurno intercomunale

(relativo ai Comuni di Monterotondo – Mentana – Fonte Nuova) – Via Don Milani, 1 – 00015 Monterotondo – tel. 06/90623001

Il Centro ha l’obiettivo di offrire alle persone con disabilità opportunità educative, formative ed orientamento al lavoro, di socializzazione e di refezione.
Possono accedere al Centro tutte le persone con disabilità intellettive e/o fisiche e sensoriali residenti nei Comuni di Monterotondo, Mentana e Fonte Nuova (Distretto RMG1), che abbiano assolto l’obbligo scolastico e che abbiano un’età compresa tra i 15 e 35 anni.
Le domande per l’ammissione dell’utente presso i servizi relativi alla disabilità vengono valutate dal Gruppo Integrato di Lavoro per la Disabilità. Il GILD è un tavolo di lavoro costituito da tecnici che sono i referenti dei servizi pubblici e privati che si occupano di disabilità nel Distretto RMG1.
Il Centro Socio Educativo Riabilitativo Diurno Intercomunale comprende i seguenti servizi:
– Centro Socio Educativo, struttura semiresidenziale per disabili medio gravi, che promuove il benessere personale e sociale della persona tramite l’attivazione di progetti individualizzati mirati all’area dell’autonomia personale e sociale, all’Area della socializzazione e della relazione e all’Area occupazionale.
– Centro per l’Orientamento al lavoro per disabili, riguarda persone con disabilità medio/lieve. Il CPO fornisce informazione sul lavoro e la legislazione vigente, accompagna l’utente nella comprensione delle proprie risorse, orientandolo nelle scelte formative e professionali.
– Gruppo Autonomia, relativo ai giovani con disabilità medio/lieve ancora a scuola o in uscita o inseriti in contesti socio-educativi ed occupazionali.
– Ludo 162 piccoli laboratori pomeridiani mirati al benessere psico- fisico dei ragazzi con disabilità  medio/grave.
– Spazio Polivalente, riguarda i ragazzi con disabilità medio/grave che necessitano di spazi contenuti e tranquilli, essi svolgono le stesse attività del Centro Socio Educativo integrati con il territorio.
– Progetti Ponte, vengono attivati dalla scuola e dal Comune di residenza del ragazzo, relativi alle persone che sono in uscita dalla scuola.
– Assistenza Domiciliare, vengono erogate delle prestazioni (igiene e cura, disbrigo pratiche, etc) a domicilio della persona.

 

“Punto e a capo” – La casa dell’orientamento

La Regione Lazio ha finanziato una residenza per ex tossicodipendenti e detenuti, a Monterotondo, in via Adige (4 utenti nel 2006): servizio innovativo, affiancatosi al Sert, prima unico riferimento per queste problematiche; ha previsto tirocini retribuiti.