Accordo ANCI – Governo: salvi 1.6 miliardi del bando per le periferie

22 ottobre 2018

La compattezza dei sindaci convince il governo al ripristino dei fondi che erano stati sospesi.

A breve potrebbero tornare nella disponibilità di 96 sindaci, responsabili dei progetti in 326 Comuni, il
miliardo e 600 milioni che erano stati sospesi col decreto “Milleproroghe”.

Si cominciano a raccogliere i primi frutti dopo l’iniziativa dello scorso 9 ottobre in Senato. Grazie al
lavoro dell’ANCI si riapre il tavolo utile ad un accordo con il Governo per mantenere i fondi destinati alle periferie.

Seppur con una rimodulazione delle risorse, ancora da definire nei termini e nei tempi in un decreto, il
Governo dovrebbe mettere nuovamente a disposizione le risorse, così da permettere ai Comuni di avere la possibilità di recuperare la realizzabilità dei progetti.

Già nella legge di bilancio 2019 sono previsti rimborsi limitatamente alle spese effettivamente sostenute e documentate relativamente all’avvio dei progetti presentati per la riqualificazione delle periferie.

Raccogliendo la soddisfazione del Presidente dell’ANCI Nazionale De Caro, l’Amministrazione
Comunale si augura che presto siano formalizzate le disposizioni di legge e dunque riprendere il percorso che porterà a collegare le due piste ciclabili già esistenti nel nostro territorio e alla realizzazione dell’anello ciclopedonale come presentato nel progetto con cui abbiamo aderito al “Bando Periferie”.

COMUNICATO STAMPA IN PDF

Allegati