Città metropolitana di Roma Capitale
MENU

Comune di Monterotondo

Nuovi sistemi di videosorveglianza per la sicurezza urbana

Approvato il progetto per l’installazione di sistemi di videosorveglianza in città, in via di realizzazione il programma Scuole Sicure 2020-2021 per il contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Lo scorso 8 ottobre, con delibera di Giunta Comunale, è stato approvato l’atto d’indirizzo denominato “Progetto di sicurezza urbana mediante installazione di sistemi di videosorveglianza”.

L’Amministrazione Comunale di Monterotondo, con quest’atto, intende implementare ed estendere la rete di videosorveglianza sul territorio, mediante l’installazione di nuove telecamere in punti nevralgici della Città. Il progetto presentato, qualora finanziato da Enti sovracomunali, prevederà, nel pieno rispetto della normativa sulla privacy, il monitoraggio delle zone sensibili del territorio comunale, individuate attraverso uno studio condotto con l’indispensabile contributo tecnico del Comando della Polizia Locale.

«Abbiamo ritenuto fondamentale  dichiara il Sindaco Riccardo Varone  lavorare all’implementazione dei sistemi di videosorveglianza in zone sensibili della città, questo per avere strumenti efficaci di contrasto al vandalismo, alla microcriminalità e al disturbo della quiete pubblica. Viviamo in un paese che fortunatamente ha un tessuto sociale sano, grazie all’ottimo lavoro svolto negli anni dal Comando di Polizia Locale e dal Comando dei Carabinieri e alle efficienti politiche culturali e sociali portate avanti dalle ultime Amministrazioni di Monterotondo; in questo contesto la videosorveglianza, così come l’estensione dell’orario di servizio della Polizia Locale fino alla mezzanotte e trenta, rappresentano strumenti utili a preservare al meglio la peculiarità della nostra comunità. Ora attendiamo gli esiti dei bandi ai quali abbiamo partecipato, ma comunque questo progetto è un punto di partenza fondamentale per investire nei prossimi mesi e anni su questo tema». 

Terminato l’iter necessario all’ottenimento dei finanziamenti necessari alla realizzazione del progetto, potranno esssere realizzati ex novo diversi sistemi di videosorveglianza interconnessi: due telecamere con inquadratura su Largo Pincetto e via N. Sauro; due telecamere con inquadratura su Piazza Duomo e su via Cavour; altre due telecamere con inquadratura su Piazza dei Leoni e via Cavour; una telecamera con inquadratura del piazzale tra via Oberdan e via N. Sauro; due telecamere con inquadratura su Piazza E. Berlinguer; due alla Stazione FS su via Monte Amiata e ulteriori due telecamere, installate, a ridosso della scuola L. Campanari punteranno sull’ingresso di via Salaria e via Monte Pollino.

Questi futuri interventi si andranno così a sommare alle quattro telecamere dei varchi ZTL e agli altri tre impianti già presenti a Piazza Duomo, a Piazza Roma (parco pubblico e area pedonale della Passeggiata) e a quelle che coprono l’area della Zona industriale.

Inoltre, è già in fase di esecuzione il progetto Scuole Sicure 2020-2021 – Attività di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti nei pressi degli istituti scolasticiapprovato dal Ministero dell’Interno e finanziato nell’ambito del Fondo per la Sicurezza Urbana, attraverso questa progettualità  il Comune di Monterotondo potrà mettere in campo azioni di sorveglianza attiva dedicate alla sicurezza delle scuole.

 «Scuole sicure afferma l’Assessore alle Politiche Educative Matteo Garofoli è un progetto che mette in campo un insieme di azioni concrete per contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti: dall’intensificazione dei controlli da parte della Polizia Municipale nelle aree pertinenti le scuole secondarie di secondo grado, ad iniziative formative ed educative inerenti la tematica del consumo di sostanze, come quella messa in campo nel centro storico poche settimane fa a cura del progetto Altrestrade. L’iniziativa rafforza, inoltre, la collaborazione tra istituzioni scolastiche e Amministrazione comunale e, allo stesso tempo, potenzia il controllo e il monitoraggio del territorio».  

L’Amministrazione comunale si è, infatti, vista riconoscere un contributo di 26mila euro finalizzato all’acquisto di sistemi destinati alla videosorveglianza delle aree limitrofe ai plessi scolastici dell’ITIS “G. Cardano” in Piazza della Resistenza, del Liceo Scientifico “G. Peano” in via Senna e in via della Fonte, dell’IIS “A. Frammartino” in Piazza Santa Maria delle Grazie, del CFP “don Luigi Di Liegro” in via Marzabotto e del Parco Arcobaleno in via Kennedy.

«Con “Scuole Sicure” dichiara l’Assessore con delega alla Sicurezza urbana Claudio Felici – avremo a disposizione più risorse e strumenti utili a contrastare il fenomeno dello spaccio di stupefacenti in ambienti da custodire in modo prioritario. Questo progetto e l’atto d’indirizzo approvato in Giunta ci consentiranno di tutelare al meglio la nostra comunità, monitorando h24 zone soggette a fenomeni di microcriminalità come ad esempio il Centro Storico e altre zone limitrofe, per questo mi preme ringraziare la Polizia Locale e il Comandante Lamanna per il supporto tecnico e per il lavoro svolto nella definizione del progetto,la Giunta, il Sindaco Varone e l’Assessore con delega alla Polizia Locale Alessandro Di Nicola per la coesione e l’unità d’intenti dimostrate».

 

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF