Città metropolitana di Roma Capitale
MENU

Comune di Monterotondo

Col “percorso inclusivo” cambia il volto del centro città

Marciapiedi, aree pedonali, abbattimenti di barriere, nuove piantumazioni. Si inizia dal tratto piazza Roma – via Madonna di Loreto, poi piazza Indipendenza – via XX Settembre. Via ai lavori all’inizio di marzo.

 

E’ un progetto articolato e completo quello che cambierà il volto di zone sensibili e centrali della città e che, dall’inizio di marzo, entrerà nella sua prima fase operativa. Nella realizzazione del “Percorso inclusivo – per una città senza barriere”, progetto per la realizzazione di percorsi pedonali sicuri, sono infatti previste le ristrutturazioni e le riqualificazioni dei marciapiedi, la messa in sicurezza degli attraversamenti stradali e degli accessi a parcheggi e parchi cittadini, la realizzazione di aree pedonali attrezzate ed arredate, nuove piantumazioni e cura di quelle esistenti.

I tratti urbani interessati dai lavori saranno inizialmente quello compreso tra piazza Roma e via Madonna di Loreto, successivamente quello di piazza Indipendenza – via XX Settembre.

Il progetto, ispirato alle linee guida individuate dal PEBA, il Piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche della Regione Lazio, ha l’obiettivo di migliorare la mobilità pedonale attraverso interventi che consentano a chiunque, anche ai cittadini con ridotte capacità motorie, di spostarsi in piena sicurezza e di poter raggiungere autonomamente servizi primari come l’ufficio postale centrale, l’ospedale e i plessi scolastici dell’area. Oltre a consentire maggiori standard di funzionalità e sicurezza, miglioreranno notevolmente anche i livelli estetici ed ambientali degli spazi urbani interessati grazie al recupero o alla creazione di gradevoli luoghi di incontro e socializzazione nonché alla cura e/o alla sostituzione del patrimonio arboreo.

«Al centro del progetto del percorso inclusivo – afferma la vicesindaca e assessora ai Lavori Pubblici Isabella Bronzino –  c’è l’esigenza di garantire a tutti i cittadini la possibilità di muoversi a piedi, in piena sicurezza ed autonomia, attraverso percorsi gradevoli, agevoli, privi di ostacoli naturali o artificiali, in zone della città in cui è particolarmente ampia la presenza di servizi, in un contesto ambientale ottimizzato dal punto di vista estetico e del decoro urbano. Rappresenta inoltre, e non certo secondariamente, un elemento strategico del più generale processo di potenziamento della cosiddetta “mobilità lenta”, quella che privilegia gli spostamenti a piedi e che contribuisce in maniera significativa, attraverso un più equo ed armonico equilibrio tra spazi pedonali e spazi veicolari, alla riduzione dell’inquinamento atmosferico prodotto dalle emissioni e di quello acustico, favorendo al contempo occasioni di incontro e di socialità».  

Il percorso consentirà il collegamento pedonale sicuro tra il parco inclusivo 06 di via Adige e il parco “Peppino Impastato” della Passeggiata, con quest’ultimo che sarà dotato di un nuovo ingresso e presto oggetto di una riqualificazione completa, già finanziata, che lo renderà a sua volta perfettamente inclusivo. Le perizie di agronomi specializzati hanno individuato gli alberi da curare/preservare mentre, laddove necessario, si provvederà ad una massiccia ripiantumazione con specie adatte all’ambiente urbano. Oltre al rifacimento completo dei marciapiedi, in via XX Settembre saranno realizzate aree pedonali attrezzate, verrà riqualificata la fermata degli autobus in prossimità dell’edicola di piazza Indipendenza, saranno realizzati attraversamenti pedonali rialzati e ridisegnato il parcheggio della scuola Espazia in modo da renderlo sicuro sia in entrata, sia in uscita. Di fronte alla chiesa di Madonna di Loreto sarà, inoltre, realizzata una piazza pubblica attrezzata.

I progetti saranno presentati mercoledì 24 febbraio, dalle ore 18.00, nel corso della diretta Facebook (https://facebook.com/MonterotondoOperePubbliche) a cui tra gli altri parteciperanno, oltre alla vicesindaca Bronzino, l’assessore regionale ai Lavori pubblici, Tutela del territorio e Mobilità Mauro Alessandri e il vicepresidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma Massimo Cerri. Introdurrà i lavori il sindaco Riccardo Varone, che afferma: «Quello che presentiamo e di cui, nei prossimi giorni, daremo puntuale comunicazione riguardo tempi e modalità d’esecuzione, è uno di quei progetti che segnano una fase di storia cittadina. Trasformare le condizioni di fruibilità e l’impatto estetico-funzionale di una porzione importante e centrale dell’assetto viario significa incidere virtuosamente sulla vivibilità complessiva, aumentandone gli standard in termini di tutela e coesione sociale, di sostenibilità ambientale, di valorizzazione del genius loci cittadino. Sottolineo inoltre che l’obiettivo di potenziare la pedonalizzazione di questi importanti assi viari, e non solo di questi, è legato a quello, già in fase di progettazione avanzata, costituito dalla realizzazione di parcheggi multipiano interrati nel centro città, in modo da soddisfare l’esigenza di posti auto e garantire la sosta sicura e corretta degli autoveicoli».

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF